Montaggio e regolazione della bicicletta

Montaggio e regolazione della bicicletta

Non ricordo quante volte vedo i ciclisti con biciclette installate in modo improprio. Le loro bici sono troppo grandi, o troppo piccole, o semplicemente impostate male per i loro corpi. Tutti noi abbiamo braccia, gambe e torsi di lunghezza diversa, e i produttori lo sanno, e adattano le dimensioni delle bici da quelle piccole a quelle più grandi. Quindi, come ridimensiona una bici sul tuo corpo, come un abito ben fatto? È necessario comprendere alcune nozioni di base sul montaggio della bicicletta prima di acquistare una bicicletta. Come ho detto, prendi un buon manuale di biciclette come Zinn e la manutenzione della bici da strada o di Zinn e l’arte della mountain bike, e leggi prima il capitolo sulla vestibilità della bicicletta. Quando si sceglie una bici, una delle lunghezze importanti è la portata del manubrio. Questo è determinato dalla lunghezza del tubo superiore del telaio della bicicletta. Il tubo superiore è il tubo che va dal sedile allo sterzo o al tubo sterzo. Il tubo di sterzo ospita l’albero che è fissato alla forcella anteriore ed è fissato al manubrio. Ogni produttore ha una lunghezza del tubo leggermente diversa, quindi prova a sederti sulla bici a cui sei interessato e osserva come ti senti quando le tue mani sono sulle manopole del manubrio. Se ti senti angusta e i gomiti sporgono, il tubo orizzontale è troppo corto.

Un altro test è di avere un amico che tiene la bici ferma mentre ci si siede su di essa. Posiziona i pedali in posizione 9 e 3 in punto e ruota il manubrio verso il ginocchio rivolto in avanti. Se colpisci il ginocchio con il manubrio ben prima che il manubrio si trovi vicino a 90 gradi rispetto alla posizione del tuo corpo, il tubo orizzontale è troppo corto. In entrambi i casi, è necessario esaminare la successiva cornice di dimensioni maggiori. Se trovi difficoltà a raggiungere le impugnature del manubrio con le braccia bloccate e completamente estese, il telaio è troppo grande. Vai a una cornice di una taglia più piccola. Un’altra lunghezza importante è il tubo verticale. Il tubo verticale è il tubo che tiene il reggisella e la sella. È collegato alla parte posteriore del tubo orizzontale e si estende fino al punto più basso del telaio, chiamato alloggiamento del movimento centrale. La scatola del movimento centrale trattiene il movimento centrale che è come l’albero motore su un motore. Il set di manovella, i bracci del pedale e i pedali sono attaccati alle due estremità del movimento centrale. E naturalmente, tu sei il motore che fa girare i pedali. L’ultimo tubo è il tubo obliquo. Questo tubo collega il cannotto di sterzo al movimento centrale, per formare un triangolo, che dà forza al telaio. Un triangolo in ingegneria è la forma più forte di una struttura. A meno che non si stia costruendo una bici personalizzata, le lunghezze del tubo orizzontale, del tubo verticale e del tubo orizzontale sono preimpostate dal produttore in dimensioni che vanno dal piccolo al grande. I produttori di biciclette non standardizzano le taglie; alcuni corrono leggermente più piccoli e altri leggermente più grandi. Ci sono anche differenze geometriche nell’altezza complessiva del telaio, e la lunghezza del sedile e dei soggiorni della catena che influenzano il modo in cui la bici gestisce e guida. Il sedile rimane a partire dalla parte superiore del tubo sella, fino all’asse della ruota posteriore. La catena scorre a partire dal movimento centrale e incontra i foderi posti sull’asse posteriore.

Un altro fattore da considerare è il peso del telaio. Più leggero è il telaio, più veloce sarà la bici, perché c’è meno peso da muovere mentre pedali. Tuttavia, un telaio leggermente più pesante con componenti più leggeri può azzerarlo, e in realtà essere più leggero una volta completato. I telai più leggeri che ho posseduto sono stati i telai Cannondale e Ellsworth per le mountain bike. Per le bici da strada, ci sono molti tra cui scegliere, utilizzando materiali ad alta tecnologia come fibra di carbonio e titanio. Se stai ancora decidendo su un marchio di biciclette, chiedi ai tuoi amici le biciclette che cavalcano e scopri i vincitori e i negativi di ogni marchio. Prendi le loro bici per un giro di prova e guarda come ci si sente. Ho avuto alcune bici che mi sembravano totalmente sbagliate, e non durarono molto prima che cercassi qualcos’altro. Una volta selezionata una bicicletta, è il momento di affinare il tuo corpo in forma sulla bici. Ricorda, la bicicletta sarà su misura per te, e solo tu. Adattare la bicicletta al tuo corpo è fondamentale per efficienza, centro di gravità, comfort, prestazioni e sicurezza. Una volta ottenuta la cornice giusta, la lunghezza del tubo superiore dovrebbe essere corretta come descritto. Se, sfortunatamente, hai uno di quei corpi che cadono tra un telaio piccolo e medio, o medio e grande, deve essere fatta una scelta. La lunghezza del tubo orizzontale può essere regolata a portata di mano rendendo il tubo del tubo più lungo rispetto alla lunghezza del braccio.

Ci sono diverse lunghezze che sono più corte o più lunghe per adattarsi a una portata più corta o più lunga. Lo stelo è il componente che si attacca al tubo del cannotto della forcella che passa attraverso il tubo sterzo. L’altra estremità del manubrio si fissa al manubrio. Non raccomando una lunghezza dello stelo più lunga di 90-100mm. Qualsiasi cosa oltre tale lunghezza influirà sul centro di gravità e cambierà la geometria dello sterzo. Questo può creare una situazione pericolosa in cui la ruota anteriore gira in modo imprevedibile a causa del baricentro spostato troppo in avanti sulla bici. È difficile da descrivere, ma uno stelo extra lungo può far sì che lo sterzo si senta inizialmente lento e reattivo in modo brusco mentre continui a girare il manubrio in una curva, causando un incidente. In questo caso, vai al fotogramma successivo più grande e se la copertura è troppo lontana, prova uno stelo che sia inferiore a 90 mm e vedi se riesci a ottenere la regolazione della portata giusta. Tra queste due dimensioni del telaio e il gambo destro, troverai che ti sentirai più naturale e confortevole rispetto all’altro. Una volta che il telaio, il tubo superiore e la lunghezza dello stelo sono su misura per te, è ora di regolare l’altezza della sella. La mia regolazione è leggermente diversa da quella di Zinn, ma nessuna regolazione dell’altezza della sella è scritta in pietra. Tuttavia, c’è una finestra molto piccola in cui si desidera rimanere quando si effettuano le regolazioni dell’altezza della sella. Il mio metodo è di sedermi sulla bici, appoggiato a un muro, o di avere un amico che tiene ferma la bici. Premere il freno anteriore o posteriore, o entrambi. In caso di un’improvvisa perdita di equilibrio, questo impedirà alla moto di spostarsi avanti o indietro e di finire a terra. Con i piedi nudi, metti un pedale in posizione ore 6. Il tallone del tuo piede dovrebbe appena sfiorare la parte superiore del pedale con la gamba completamente estesa e bloccata al ginocchio. Quando ottieni la posizione giusta, blocca la sella. Quando metti le scarpe da bici, stai aggiungendo circa 1/2 “o più alla base dei tuoi piedi, e perderai molta potenza ed efficienza.

Se la sella è troppo alta, puoi allungare le ginocchia e causare lesioni a loro. Potresti anche provare un sacco di disagio e dolore alla sella, mentre stai oscillando da un lato all’altro cercando di raggiungere i pedali. Quando hai l’altezza della sella giusta, prova ad aumentare l’altezza del reggisella con incrementi di 1/16 “fino a quando non inizi a perdere energia, quindi ridiscilo lentamente in incrementi di 1/16” fino a quando non senti la massima potenza in ogni pedalata. Non consiglio di farlo inizialmente, ma solo dopo aver composto tutto e sei a tuo agio sulla bici. Scoprirai che c’è una gamma molto ristretta di regolazione dell’altezza del reggisella se segui il metodo sopra menzionato. Se stai regolando la tua sella molto più in alto o in basso, ricomincia da capo, usando il metodo che ho descritto. Fare troppi aggiustamenti in una volta sola può confondersi nel pensare che un aggiustamento abbia apportato un miglioramento o abbia peggiorato qualcosa, quando non è stato così. Effettua un aggiustamento alla volta, fino a raggiungere il punto giusto, prima di passare ad altre aree della tua bici. L’inclinazione della sella è un’altra regolazione essenziale per il comfort e l’efficienza. Se senti intorpidimento e dolore nella zona della prostata, inclina la sella verso la parte anteriore della bici con piccoli incrementi. Se avverti dolore dietro al tuo sitbone, inclina la parte anteriore della sella verso l’alto.

Dovresti trovare un equilibrio tra entrambi che dovrebbe consentire di guidare comodamente. Se non riesci a trovare un punto debole, fai scorrere la sella in avanti o ritorna un poco alla volta sui binari del sedile. Se tutte le regolazioni falliscono, guarda le diverse selle. Ma lascia che ti avverta, ho passato innumerevoli selle e ho trovato pochissimi che funzionano per me. Ognuno ha un retrotreno diverso e trovare la sella giusta può essere frustrante. Prova tutti i metodi che ho descritto prima di rinunciare alla tua sella. La mia guida è piuttosto impegnativa. Cavalco una mountain bike di fascia alta oltre 30 miglia, le ultime 2,5 miglia sono una faticosa salita in salita. Il giro totale mi porta 3,5 ore. Se la tua guida non è così impegnativa e molto più breve, potresti trovare la tua sella perfettamente adattata una volta regolata. Ora che sto invecchiando, la mia parte posteriore sembra essere sempre più esigente, e sto per provare una sella da $ 200 che spero funzioni. Una volta che la tua sella è regolata correttamente, l’altezza del reggisella è giusta, e la lunghezza del tubo superiore è ottimizzata, ti troverai a percorrere chilometri in bicicletta in modo efficiente e senza sforzo, senza nemmeno provare alcun disagio. Sarai stanco alla fine della tua corsa, ma non vedrai l’ora di affrontare la tua prossima avventura epica con entusiasmo ed entusiasmo sapendo che la tua moto è ora una macchina perfettamente sintonizzata.