Dieci modi per rendere il tuo pendolarismo più facil

Dieci modi per rendere il tuo pendolarismo più facil

Se hai iniziato a viaggiare per andare in bicicletta, congratulazioni! Hai scelto uno dei modi migliori per rendere più piacevole, salutare ed economico il viaggio giornaliero al lavoro. Alcuni pendolari di biciclette vengono rinviati presto e tornano ad altre forme di trasporto, poiché commettono alcuni errori di base su cosa, come e dove guidare.

La buona notizia è che ci sono alcune cose che puoi fare per rendere il viaggio più facile.

1. Rallentare. Abbiamo tutti sentito parlare del Tour de France, ma il ciclismo non deve significare sempre gareggiare! In effetti, c’è un intero movimento dedicato al ciclismo lento – chiamato, abbastanza prevedibilmente, il movimento Slow Bicycle. Si tratta di pedalare in modo rilassato, facile, prendendo tempo per godersi la corsa e il tempo fuori dalla corsa al successo. Mantenere un ritmo medio di 8-10 miglia all’ora significa che raramente ti rompi il sudore. Secondo l’Office of National Statistics, il 68% delle persone nel Regno Unito ha un tragitto di meno di 10 km, quindi la maggior parte delle persone può spostarsi comodamente in meno di un’ora anche a ritmo lento e può arrivare fresco, calmo e raccolto al lavoro. Rallentare può anche significare scendere e camminare. La bellezza della bicicletta è che se devi prendere una scorciatoia o salire su una collina che è troppo ripida da percorrere, puoi semplicemente scendere e spingere.

2. Abbassa il peso. Molti pendolari scelgono biciclette pesanti e goffe. Più peso puoi evitare, più facile sarà il tuo tragitto giornaliero. Ricorda il vecchio cliché cinematografico dell’aereo o del pallone che sta perdendo quota e gli occupanti devono buttare via tutto ciò che possono? Questo è quello che devi fare sulla tua bici. In primo luogo, scegli attentamente la tua bicicletta. Evita telai in acciaio pesanti e scegli il tipo di lega più leggera. Questi sono più costosi – ma ne vale la pena. A meno che il tuo tragitto non sia effettivamente fuori strada, non hai bisogno di gomme da fuoristrada. Una delle cose più facili che si possono fare per abbandonare il peso e la resistenza è sbarazzarsi di quelle gomme spesse e nodose e sostituirle con pneumatici da strada più morbidi e stretti. Noterai immediatamente la differenza. Se hai una sella imbottita pesante, sospesa, cambiala per un tipo più leggero e leggero. Potrebbe essere un po ‘meno confortevole, ma consentirà una pedalata più facile man mano che le molle assorbono meno movimenti. Allo stesso modo, i rack portanti sono spesso realizzati in acciaio pesante, sostituendolo con una versione leggera. A meno che non si debba lasciare la bicicletta incustodita per lunghi periodi di tempo, evitare catene pesanti e lucchetti D: una catena leggera e resistente sarà sufficiente per quando si deve lasciare la bicicletta bloccata per un breve periodo.

3. Pianifica attentamente il percorso. Alcuni pendolari di biciclette si limitano a seguire il vecchio percorso che hanno seguito in precedenza in auto o sull’autobus. La bellezza della bici è che puoi andare praticamente ovunque. Dovresti sempre cercare modi per fare un po ‘di chip qua e là lontano dalla distanza che devi percorrere. Usa siti web come Transport for London’s Cycle Journey Planner. Prova percorsi diversi regolarmente, cronometrati per vedere quale impiega meno tempo per il minimo sforzo. Il modo più semplice è ottenere una mappa su larga scala del percorso e tracciare una linea con una matita che collega la tua casa al tuo posto di lavoro. Quindi pianifica il percorso attorno a questa linea, tenendo il più vicino possibile alla rotta “in linea d’aria”. Quindi sperimenta percorsi diversi il più spesso possibile. Ricorda che andare un po ‘più su una strada piana può far risparmiare più tempo di un percorso veloce su una collina ripida: utilizza una mappa dei contorni per vedere quanto sono rigorosi determinati percorsi. Non è barare scendere e camminare – a volte portare la bici su una breve rampa di scale, su una passerella o sotto una metropolitana può far risparmiare un sacco di tempo. Tieni gli occhi aperti per scorciatoie che non vengono nemmeno mostrate sulle mappe!

4. Ottieni informazioni tecniche. Alcuni elementi tecnici di base possono rendere il tuo tragitto giornaliero molto più facile. Le forature sono il peggior nemico del ciclista, ma la buona notizia è che sono stati praticamente eliminati da pneumatici moderni come la Schwalbe Marathon. Valgono bene i soldi e anche se i tuoi pneumatici attuali sono in buone condizioni, vale la pena cambiarli. Se hai mai dovuto piegare una foratura sul ciglio della strada sotto la pioggia, capirai perché! Mantenete la vostra bici regolarmente riparata, da soli o dal vostro negozio di biciclette, per evitare brutte sorprese sulla strada del lavoro. Porta sempre un kit di riparazione di base. È possibile ottenere un piccolo multi-attrezzo per bici a basso costo da negozi di sterline che conterranno quasi tutto ciò che potrebbe essere necessario durante il percorso. Vale anche la pena portare un piccolo kit di riparazione per forature, una pompa leggera, un paio di piccole pinze, alcune fascette per cavi o nastro isolante per riparazioni di emergenza e non dimenticare un paio di guanti in lattice per tenere le mani pulite.

5. Lascia che l’asino faccia il lavoro. È sempre più facile trasportare i bagagli sulla bici che sulla propria persona, ma spesso si vedono ciclisti pendolari con zaini o borse a tracolla. Ciò rende più difficile mantenere l’equilibrio e mette a dura prova la schiena. Invece, prendi un buon portapacchi leggero e avvolgici la borsa con un cordino elastico, disponibile a basso costo da negozi di sterline. Evita valigette in pelle pesante e scegli una borsa in tessuto leggero o borse laterali per oggetti più grandi.

6. Punta la linea. Potresti pensare che i fermapiedi siano solo per i ciclisti da corsa, ma sono una grande manna per ogni ciclista poiché significano che puoi tirare su i tuoi pedali e spingerli verso il basso. Non hai bisogno di pedali o scarpe speciali; le clip strap-on sono economiche e facili da installare sui normali pedali. I tuoi piedi possono entrare e uscire facilmente da loro e noterai immediatamente la differenza, specialmente quando sali sulle colline. Ricorda che dopo un po ‘di tempo, la sporcizia della strada si accumulerà sui toeclips che funzioneranno sempre nelle tue scarpe, quindi tieni i tuoi fermini puliti.

7. Vestiti per il successo. Non devi indossare indumenti speciali per essere un pendolare in bicicletta. A meno che tu non abbia un tragitto molto breve, tuttavia, è probabilmente meglio tenere i tuoi abiti da lavoro intelligenti al lavoro e cambiarti quando arrivi: andare in bicicletta con abiti eleganti li esaurirà rapidamente e non è sempre comodo. Se non vuoi cambiare lavoro e non devi indossare una tuta intelligente, puoi scendere a compromessi con abbigliamento casual elegante. Scarpe leggere e formali come quelle realizzate da Rockport sono comode e intelligenti, e i pantaloni in fibra tecnica si asciugheranno facilmente se si ottiene un ammollo. Dal momento che non ti stai affrettando a lavorare, la tua maglietta da lavoro andrà bene (anche se è più comodo guidare senza cravatta) ed è sempre meglio portare una giacca impermeabile leggera. Se preferisci non indossare un casco, porta sempre con te un cappellino da baseball, poiché l’ampio picco manterrà bene la pioggia e il sole quando richiesto. I mantelli a ciclo vecchio stile possono essere un buon modo per tenere lontana la pioggia – giacche e pantaloni impermeabili sono spesso caldi e pesanti. In inverno, evita i cappotti lunghi – indossa un gilet o un gilet sotto la giacca impermeabile, che ti darà calore senza peso. Una società chiamata Sealskinz produce grandi articoli impermeabili ma traspiranti come guanti e calze che non si sentono affatto diversi dai normali vestiti.

8. Scegli il carburante giusto. Il ciclismo richiede energia, quindi assicurati di fare una buona colazione con carboidrati a lento rilascio, come porridge, pane integrale, frutta secca, frutta e verdura. Questo ti darà energia per un periodo di tempo. Evita il cibo zuccherino in quanto ti dà un impeto di energia seguito da un incidente. Per il viaggio di ritorno a casa, fai uno spuntino circa un’ora prima di lasciare il lavoro, così sei pronto e pronto. Nella stagione calda, assicurati di bere molti liquidi – tieni una bottiglia d’acqua sulla tua bici.

9. Praticare lo “zen” o il ciclismo meditativo – ma farlo in modo sicuro. Il tuo ciclo di pendolarismo è un momento per uscire dalle preoccupazioni del giorno. Ma questo non significa spegnere o sognare ad occhi aperti. Entra nella “zona” e presta attenzione ai tuoi spostamenti, nello stesso modo in cui presti attenzione a recitare un discorso oa suonare un brano musicale o una partita a scacchi. Che bit viene dopo? Ho dimenticato qualcosa? L’automobilista mi ha visto? ecc. Driver avanzati, come quelli addestrati dalla polizia, usano un metodo di narrativa interiore per descrivere tutto, in modo che siano il più possibile consapevoli di ciò che sta accadendo intorno a loro e di tutti i potenziali pericoli. Puoi farlo anche tu, ad es., “Sto aumentando la mia velocità a 12 mph. Mi sto avvicinando a un semaforo che è stato verde per qualche tempo. C’è una macchina che sta per uscire alla mia sinistra. C’è un bambino che cerca di attraversare la strada alla mia destra ‘ecc. Tieni giù la pressione sanguigna rifiutando di essere attratta dalla rabbia e dalla “furia della strada”. Se qualcuno mi taglia o urla abusi, dico sempre a me stesso “devo solo occuparmi di lui per dieci secondi. Deve occuparsi di se stesso per il resto della sua vita.

10. Divertiti! Ricorda che, come ciclista, stai risparmiando denaro, mantenendolo in forma e aiutando l’ambiente. Il tuo tragitto giornaliero è un’occasione per divertirti all’aria aperta e avere un po ‘di tempo in cui nessun altro può reclamare. Quindi esci e cavalca!